Sistemi di sollevamento  e ancoraggio

Norme generali di sicurezza per l'impiego dei tiranti nei sistemi di ancoraggio

Strops S.r.l.
V. Umbria, 36 - 10090 San Mauro T.se (TO)
strops.srl@interbusiness.it - www.strops.it
Home Page Ancoraggio Sollevamento Sicurezza

La scelta del tirante/anello di ancoraggio deve tener conto dei seguenti fattori:

- Peso del carico
- Fattore modale-angolo di apertura nastro/anello
- Punto di attacco
- Dimensione del gancio
- Superficie
- Presenza prodotti chimici

Informazioni supplementari

Per ulteriori informazioni fare riferimento alle note tecniche per l'uso dei nastri/anelli di sollevamento allegati alle norme UNI 9351

AVVERTENZE

- Prima di ogni utilizo verificare lo stato d'uso dei nastri o anelli
- Sostituire in caso di tagli, sfilaciamenti o abrasioni
- Il nastro deve sostenere il carico in tutta la sua lunghezza, se necessario ridurre l'inclinazione utilizzando i bilancini
- Non sfilare il nastro o anello da sotto un carico se quest'ultimo poggia ancora sul tirante/anello, interporre se possibile adeguati spessori
- Non trascinare su superfici ruvide
- Non passare sopra i tiranti/anelli con ruote di carrelli o veicoli
- Tenere lontano tiranti e anelli dalle zone di saldatura e taglio che producano scintille.


Con il Decreto del Presidente della Repubblica n° 459 del 24 luglio 1996, riguardante
l’attuazione delle direttive 89/392/CEE, relative alle macchine, il coefficiente di sicurezza degli accessori di acciaio per il sollevamento diventa 5. Il decreto sopra menzionato comunque non abroga quelli in vigore, pertanto i coefficienti precedenti possono essere mantenuti a condizione che non risultino inferiori a quelli indicati nella direttiva CEE.
In ottemperanza a detto DPR i coefficienti vengono modificati come segue:
Tiranti in fune di acciaio: coefficiente di sicurezza 5
Catene e tiranti di catena: coefficiente di sicurezza 4
Fasce, anelli e tiranti in poliestere: coefficiente di sicurezza 7
Accessori di sollevamento: coefficiente di sicurezza 5
(ganci, grilli, capicorda, ecc….)
Tutte le attrezzature di sollevamento conformi a detto DPR sono contrassegnate con il marchio
“CE”.
I tiranti ed i gruppi vengono certificati mediante un “ATTESTATO DI GARANZIA” in accordo
al DPR 459 del 24 luglio 1996 ed alla Direttiva Macchine 89/392, 91/368, 93/44 e 93/68.
VERIFICHE PERIODICHE - SOSTITUZIONI
Tutti gli accessori presenti in questo catalogo devono essere sottoposti a verifiche periodiche la cui frequenza dipende dal tipo di accessorio e dal tipo di impiego a cui è sottoposto. Comunque, in Rif. al D.P.R. n°547 del 24 aprile 1955 devono essere eseguite almeno ogni tre mesi.
CAMPANELLE DI SOSPENSIONE, CAPICORDA, GRILLI: devono essere esaminati con cura
segnalando deformazioni, allungamenti, schiacciamenti, incisioni e gioco nei perni.
GANCI: devono essere esaminati con cura segnalando deformazioni, mancanza del dispositivo
di sicurezza, incisioni, allargamento dell'imbocco.
MORSETTI: controllare il corretto serraggio al momento del montaggio, riserrarli dopo poche
ore di lavoro e controllarli periodicamente. Rammentiamo che l'uso dei morsetti per il sollevamento è sconsigliato.
Durante i controlli alle attrezzature possono rendersi necessarie delle sostituzioni degli accessori pertanto gli stessi dovranno essere sostituiti quando:
• In un punto qualunque la sezione ha una diminuzione superiore al 10%.
• I ganci hanno subito una deformazione permanente con un allargamento dell'imbocco
superiore al 10 % rispetto al pezzo nuovo.
• L'accessorio ha subito un allungamento permanente superiore al 7% rispetto al pezzo nuovo.